Sì, certo, posso consigliarti un libro che parli di futuro, di felicità, di valori e di etica. Sembrano parole d’altri tempi e invece io credo che dobbiamo rimetterle in pista, proprio perchè dobbiamo credere che rappresentino il nostro futuro, non credi?

E’ appena uscito un libro di un’economista ingelse, Diane Coyle, che si intitola Economia dell’Abbastanza. Il titolo è davvero emblematico e racchiude in due parole la soluzione vera che ci porterà ad un futuro migliore.

Il pessimismo da cui siamo pervasi ogni volta che apriamo un giornale non ha niente a che vedere col futuro, così come ce lo descrive Diane Coyle.

La sua è una narrazione semplice e immediata, a partire dal titolo. “Economia dell’abbastanza” è l’economia riportata ai suoi concetti originari, dove la misura dell’efficienza viene calcolata sulla capacità di gestire risorse scarse e dare a tutti qualcosa.

Come altri hanno già fatto anche la Coyle invita a misurare la ricchezza oltre al Pil o al reddito, includendovi anche il capitale naturale e altri indicatori, il volume approfondisce il tema in modo illuminato, offrendo soluzioni e proposte.

Per saperne di più leggi questa recensione su GreenMe.it: Economia dell’Abbastanza, oppure ritrova il libro sul catalogo dell’editore.